La famiglia prima di tutto (questa è una storia vera)

Tengono famiglia: e la famiglia, si sa, viene prima di tutto.

Tengono famiglia: lo sapete.

Tengono famiglia: li dovete capire.

Tengono famiglia: è solo per questo che vi ignorano.

Lo sanno che non gli avete fatto niente, ma tengono famiglia, poveretti.

Lo sanno che siete voi ad avere subìto torti e ingiustizie; sanno bene che, senza nemmeno un perché, siete caduti in disgrazia agli occhi del corrotto signorotto di turno … ma tengono famiglia: che devono fare?!

Ah, sia chiaro, fosse per loro tutto sarebbe diverso: voi avreste quello che vi tocca – per obiettivo vostro merito e diritto, vi hanno detto con aria compassionevole – e tutto il mondo sarebbe migliore.

… Ma tengono famiglia, poveretti, che devono fare?!

Chi tiene famiglia non si mette mai contro chi è potente, ricco, famoso: e come potrebbe?

Chi tiene famiglia non può più, come faceva un tempo (quando voi non eravate caduti in disgrazia), telefonarvi, scrivervi, elogiarvi in pubblico e in privato, rivolgervi parole di affetto, proporvi collaborazioni di lavoro, vantarsi di avere la vostra amicizia, mettere “mi piace” a ogni cosa, anche la più banale, che pubblicate sui social: ma che, pazziamm’?

… Ah… dite che non si fanno più sentire nemmeno in privato, che tanto non lo saprebbe nessuno?

… Come?

… Dite anche che nemmeno più rispondono ai vostri messaggi di auguri, ai saluti, ai vostri inviti a rivedersi per un caffè?

Ma allora non avete capito: i meschinelli TEN-GO-NO FA-MI-GLIA..!

E volete sapere una cosa? E’ proprio perché non avete capito questo fatto fondamentale che siete caduti in disgrazia: perché se anche voi teneste famiglia sapreste benissimo che chi tiene famiglia non si mette nella condizione, nemmeno teorica, di dispiacere a chi è potente, ricco, famoso, anche se a chi è potente, ricco, famoso oramai non gliene importa più nulla di voi. Non si sa mai: non si può rischiare, se si tiene famiglia, bisogna stare accuorte…

Come dite?

… Anche voi tenete famiglia (eccome!) e proprio per questo avreste assoluta necessità di ricevere solidarietà – se non aiuto concreto – da chi, fino a poco tempo fa (sempre quando non eravate caduti in disgrazia), vi telefonava, vi scriveva, vi elogiava in pubblico e in privato, rivolgendovi parole di affetto, proponendovi collaborazioni, vantandosi di avere la vostra amicizia e mettendo “mi piace” a ogni cosa, anche la più scèma, che pubblicavate sui social?

Ah, ma che capatosta siete!

Ma vi pare che uno che tiene famiglia può rischiare di finire nel libro nero di chi è potente, ricco, famoso?

… Cose da pazzi!

Anzi, vi dico che queste sante anime che tengono famiglia, a un certo punto (e con grande dispiacere, … certamente, … come no?!), si sono rese conto che, dal momento che anche se vi ignorano insistete a mandargli messaggi di auguri, saluti e inviti a rivedersi per un caffè, hanno proprio ragione i potenti, ricchi, famosi a buttarvi via: con gente come voi c’è poco da fare. Non capite, non vi adeguate: è inutile. Meglio lasciarvi perdere.

E, anzi, diciamola tutta: siete anche scoccianti assai, e se smettete di cercarli è meglio, che loro hanno da fare cose più importanti che pensare a voi.

… E basta lamentarsi! O volete che chi tiene famiglia finisca come voi, buttato via e chi si è visto si è visto?!

Che cosa?! Avete pure la maleducazione di offendere i poveretti che tengono famiglia dicendo che sono vigliacchi opportunisti?

Come? “ Opportunisti e ipocriti” li chiamate?

Uh, che cosa brutta avete detto!

E’ l’invidia che vi muove, vorreste essere al posto loro, che hanno ancora tanti amici potenti, ricchi, famosi e parlate perché siete rancorosi, attaccabrighe, ribelli: proprio come dicevano quelli potenti, ricchi, famosi per potervi buttare via senza che nessuno alzasse un dito per impedirlo.

Per questo del vostro disprezzo, francamente, se ne infischiano.

Vabbé, ora basta.

Sapete che vi dico? Che hanno fatto proprio bene, quelli potenti, ricchi, famosi, a buttarvi via, e chi tiene famiglia l’ha capito benissimo, chè, sennò, avrebbe fatto la vostra stessa fine: invece ora, mentre voi ansimate, scalpitate, sudate e tremate per il presente e il futuro vostro e della vostra famiglia, i “tengo famiglia veri”, quelli che hanno capito come va il mondo, stanno pancia al sole, a godersi il meritato riposo.

Con la famiglia, s’intende: perchè la famiglia, lo sapete, viene prima di tutto.

(Giancarla Paladini)

About Giancarla Paladini

Rispondi